Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 568

Sogno di bimbi

Stampa

Nº progetto: 135

Ambito d'intervento: Un nido per ogni bambino

Paese: Italia

Localitá: Milano

N. bimbi beneficiari: 40

Scopo: Accogliere bambini dai 12 mesi ai 3 anni permettendo così alle mamme di andare a lavorare, senza dover affidare i propri figli a persone non idonee

In corso: Si

IL CONTESTO:

L’Associazione “Sogni di bimbi” nasce nel giugno del 2002, come centro di accoglienza per bambini dai 12 mesi ai 3 anni. Successivamente, nel 2003, viene registrata come organizzazione non lucrativa a fini sociali (Onlus). I bambini presenti nel centro provengono da tutte le zone di Milano, di etnie e religioni diverse. La situazione socio-economica delle loro famiglie è decisamente disagiata. Le mamme durante il giorno devono andare al lavoro e non sanno a chi lasciarli. Spesso non hanno parenti o persone di fiducia in grado di accudirli durante la loro assenza e, per ragioni economiche, non hanno la possibilità di accedere ad asili nido privati. Nella maggior parte dei casi si trovano costrette ad affidare i loro bambini a persone che alloggiano nella stessa abitazione o a vicini di casa; a volte sono persone che non si occupano di loro come dovrebbero, in alcuni casi addirittura di scarsa moralità o con problemi inerenti la sfera sessuale. La maggior parte dei bambini presenti al centro soffre dei disagi dovuti all’emarginazione sociale, propria di coloro che si vedono costretti ad emigrare in un paese straniero, vivere in promiscuità in alloggi inadeguati, senza accesso ai servizi di base, privi delle cure adeguate.

IL PROGETTO:

“Sogno di bimbi” iniziò ad operare all’interno di un appartamento messo a disposizione gratuitamente da una volontaria. L’appartamento venne adattato e sistemato, ma risultava comunque non del tutto idoneo all’accoglienza di bambini piccoli. Lo spazio non era sufficiente ad accogliere tutti i bambini secondo la normativa prevista dal Comune e non rispettava tutti i criteri previsti per questo tipo di servizio. Si ricercarono quindi spazi più ampi, in grado di accogliere tutti i bambini, che nel frattempo erano diventati 35/40 e nel 2004 “Sogno di Bimbi” si è trasferito in un ampio locale al primo piano di una palazzina in zona via Padova-Crescenzago.
Grazie al contributo della Fondazione “aiutare i bambini” e di altri benefattori, nel corso degli anni sono stati effettuati numerosi interventi (riorganizzazione degli spazi, ristrutturazione dei bagni, rifacimento impianto elettrico e di riscaldamento etc. ) in modo da rendere il Centro sempre più accogliente e sicuro per tutti i bambini iscritti.

Tuttavia, anche a fronte dell’instabilità del servizio in termini di autorizzazioni comunali e quindi alla mancanza di fondi pubblici, “Sogno di Bimbi” presenta ancora oggi difficoltà nel raggiungere la totale sostenibilità economica del progetto e la necessità di continuare a ricercare finanziamenti da parte di benefattori singoli o enti privati. Molti volontari contribuiscono, oltre che con il loro tempo, con donazioni in natura di oggetti e materiali di vario genere.

Con il contributo delle famiglie e la ricerca continua di mezzi di sostentamento, “Sogno di bimbi” continua la sua attività, accogliendo tutti i giorni da 36 a 40 bambini, provenienti da famiglie in difficoltà che non possono (o sono in attesa di) accedere ai servizi istituzionali.
La principale novità dell’anno scolastico 2013/2014 riguarda l’aumento dei lattanti (bambini dai 6 ai 13 mesi) e la diminuzione dei bambini più grandicelli (24-36 mesi) a causa della crisi che lascia a casa le madri senza lavoro. Questo cambiamento ha portato alla formazione di una nuova classe di lattanti (che si va ad aggiungere alle due già presenti) e la conseguente assunzione di una nuova educatrice.

COSA FA “aiutare i bambini”:

La Fondazione “aiutare i bambini” sostiene il progetto da tempo:
- a.s. 2004/2005, contributo di 13.000€ a copertura parziale delle spese d’affitto;
- a.s. 2005/2006, contributo di 25.000€ a copertura totale delle spese d’affitto;
- a.s. 2006/2007, contributo di 20.000€ a copertura parziale delle spese di gestione;
- a.s. 2007/2008, contributo di 34.000€ a copertura totale delle spese d’affitto e condominiali;
- a.s. 2008/2009, contributo di 40.000€ a copertura parziale delle spese d’affitto e dei lavori di rifacimento dell’impianto di riscaldamento;
- a.s. 2009/2010, contributo di 31.000€ a copertura parziale delle spese di vitto bambini, interventi di manutenzione spazi (porte), spese d’affitto;
- a.s. 2010/2011, contributo di 24.000€ a copertura parziale delle spese di vitto bambini, spese d’affitto;
- a.s. 2011/2012, contributo di 26.000€ a copertura parziale dello stipendio di un’educatrice e 8 posti per bambini non paganti;
- a.s. 2012/2013, contributo di 20.000€ a copertura parziale di personale e affitto;
- a.s. 2013/2014, contributo di 20.000€ a copertura parziale di personale e affitto.


CONTROLLO E VALUTAZIONE DEL PROGETTO:

La responsabile del progetto è la Sig.ra Marinella Graziani, che è presente ogni giorno nel centro di accoglienza, partecipa alle attività dell’asilo, svolge tutte le attività di coordinamento (personale, volontari, cibo, raccolta fondi etc.). La Sig.ra Graziani ci informerà regolarmente sull’avanzamento del progetto.